Viaggiare da sole è pericoloso?

Vorresti fare un viaggio in solitaria ma hai paura? Pensi che viaggiare da sole sia pericoloso? Non lo è: basta solo adottare qualche semplice accorgimento per la sicurezza.

Quando dico che viaggio da sola, spesso e volentieri le persone storcono il naso (soprattutto in Italia) e la prima domanda che mi fanno è sempre la stessa: non hai paura? 

All’inizio è del tutto normale che ci sia qualche titubanza, un po’ di agitazione e anche un po’ di paura. Come con tutte le nuove esperienze della vita, quando si parte per la prima volta per un viaggio in solitaria i timori non mancano. Molto probabilmente svaniranno non appena prenderete posto sull’aereo, o magari qualche ora (o giorno) più tardi, ma scompariranno. Se vi date l’opportunità di provare a viaggiare da sole almeno una volta (cosa che io vi consiglio caldamente), sicuramente imparerete un sacco di cose e, magari, troverete la vostra nuova modalità di viaggio preferita (provare per credere).

Tornando alla domanda che mi fa il 99% delle persone con cui parlo (“Ma non hai paura a viaggiare sola?”), non dovete lasciare che la paura vi blocchi o vi impedisca di fare una nuova importante esperienza di vita e di viaggio. Una volta partite, quella paura finirà per abbandonarvi ben presto.

La paura di viaggiare da sole si alimenta anche dal luogo comune secondo cui viaggiare in solitaria è qualcosa di pericoloso. Aprite bene le orecchie: non è così!

Viaggiare da soli è pericoloso?

Quello del pericolo è un concetto relativo. Ci si può trovare a 10.000 km di distanza da casa, in un villaggio sperduto e fuori dal mondo, ma tranquillo e sicuro, e trovarsi invece in pericolo nella propria città in Italia. Non c’è una regola: la minore o maggiore distanza da casa non incide sulla pericolosità di una destinazione!

Altro punto: ci sono viaggiatori e viaggiatori. C’è chi viaggia con la testa sulle spalle e chi in modo irresponsabile correndo rischi inutili, sia in gruppo sia in solitaria. Ovviamente una vera viaggiatrice, per essere tale, deve sempre avere la testa sulle spalle e comportarsi in modo attento, a maggior ragione se si viaggia da sole. Le vere viaggiatrici freestyle viaggiano sì seguendo il proprio istinto, organizzandosi da sole e anche improvvisando, ma tengono sempre la soglia di attenzione alta e hanno un atteggiamento responsabile.

Una delle grandi lezioni del viaggiare sole è proprio quella che si diventa più responsabili: se stiamo viaggiando da sole e non abbiamo nessuno al nostro fianco dobbiamo essere noi a fare attenzione a non perderci, a non farci rubare il portafoglio e a non sbagliare aeroporto.

Sono tanti gli accorgimenti che ci possono dare una mano a sentirci più sicure in viaggio. Eccone qui alcuno:

1 – Stai in contatto con famigliari o amici

Può essere una tua amica, il tuo ragazzo, tua nonna, chi vuoi tu: cerca di mantenere contatti costanti con chi è a casa, per tenerli informati sui tuoi spostamenti e per far sapere che stai bene. Basta una e-mail, un messaggio su Facebook o Whatsapp, le modalità per restare in contatto oggi non mancano di certo (oramai il Wi-Fi è ovunque). Puoi anche tenere informati i tuoi famigliari dando loro, prima di partire, il tuo itinerario di viaggio, così da renderli anche partecipi della tua avventura in solitaria. Restando in contatto con qualcuno a casa ti sentirai più tranquilla tu, ma anche (e soprattutto) i tuoi famigliari!

2 – Fai una copia dei documenti importanti

Magari non ti serviranno, ma essere previdenti è sempre meglio. Prima di partire fai una fotocopia del passaporto (almeno due copie da riporre in posti diversi) e/o fai una scansione e invia una copia al tuo indirizzo mail: se malauguratamente dovessi perdere il passaporto questo ti agevolerebbe molto nella procedura per richiedere nuovi documenti e per la gestione del viaggio. Una volta a destinazione porta con te le fotocopie del passaporto e lascia l’originale chiuso a chiave nel tuo locker in ostello o nella cassaforte in hotel (dove riporre anche il denaro in eccesso): così sarai sicura di non perdere niente e ti muoverai più tranquilla.

3 – Non dare troppo nell’occhio

Sicuramente capiranno che sei straniera a miglia di distanza, ma cerca comunque di non dare troppo nell’occhio. Lascia a casa i gioielli e gli accessori troppo appariscenti, vestiti sempre secondo la cultura del posto in cui ti trovi (il rispetto prima di tutto) e cerca di non dare troppo sfoggio della tua opulenza. Cerca di non mettere troppo in evidenza la tua macchina fotografica (magari camuffala con un foulard o riponila nello zaino quando non ti serve), tieni in un posto sicuro il tuo smartphone o gli altri oggetti di valore che hai con te. Cerca di adottare un profilo basso e modesto, il più possibile consono al contesto in cui ti trovi.

4 – Fai attenzione ai borseggiatori

In viaggio da sole fai sempre particolare attenzione quando ti trovi in posti affollati o sui mezzi pubblici. Fatti furba: tieni lo zaino davanti anziché sulla schiena, tieni le tue cose sempre sotto controllo, riponi i soldi o i documenti in una tasca o una apposita fascia interna porta-documenti. I maschietti farebbero meglio a evitare di riporre il portafoglio nella tasca posteriore.

5 – Occhio ai nuovi amici

Conoscere nuove persone in viaggio è una delle cose più belle che ti capiteranno viaggiando sola. Fare nuove amicizie è meraviglioso, ma… fidarsi è bello, non fidarsi è meglio. Nel senso, sii amichevole e aperta, ma, in ostello, ricordati di riporre sempre in un posto sicuro gli oggetti a cui tieni, i soldi e i documenti. Serata insieme? Ottimo! Ma se esci a bere qualcosa con i tuoi nuovi amici ricordati di non bere così tanto come berresti se dovessi tornare a casa con i tuoi amici di sempre. Ricordati che sono persone che hai appena conosciuto.

6 – Dai ascolto al tuo buon senso

Ascolta il tuo sesto senso e asseconda il tuo stato d’animo. Non ti va di fare una cosa perché non ti senti tranquilla o avverti una brutta sensazione? Allora non farla. Se ti vieni a trovare in una situazione che non ti aspettavi, che non ti piace e che ti dà noia, cambia!

7 – …Ricordati di divertirti!

Ok per gli ammonimenti, la soglia di attenzione sempre alta e gli accorgimenti per la sicurezza da seguire… ma rilassati! Non lasciare che le tue preoccupazioni o l’ansia abbiano la meglio sulla straordinaria esperienza di viaggio che stai facendo. Ricordati sempre di goderti il viaggio al massimo e di divertirti, cogli le opportunità, vivi l’attimo e enjoy the adventure!